Chi siamo‎ > ‎

"La mia nascita e' quando dico un tu" A. Capitini

La scuola è costituita, prima di tutto, da persone, persone che insieme crescono, si arricchiscono culturalmente, imparano ad individuare nell’altro una risorsa infinita.
Ecco, quindi, il senso della meta educativa dell’anno scolastico 2012 – 2013: “la mia nascita è quando dico un tu”, tratta dalla poesia Colloquio corale di un grande educatore prima che poeta, Aldo Capitini, che prosegue così. “andando verso un tu, ho pensato gli universi”. Aprirsi agli altri, conoscere è, infatti, come nascere una seconda volta in quanto accogliamo in noi la verità che viene dal di fuori e che ci dà vita, ci dà luce, ci dà un nuovo “io”, più grande, più pieno.
In un tempo in cui spesso l’altro ci è presentato come qualcosa da cui difenderci, come un ostacolo, riscopriamo il grande tesoro racchiuso in chi ci circonda, in chi condivide con noi, sia esso genitore, studente, insegnante un’esperienza forte quale è quella educativa.
Ritroviamo, allora, la fiducia in chi cammina accanto a noi, tanto più in questo importante anno di meditazione indetto dalla Chiesa che è l’Anno della Fede, un richiamo per tutti noi a riscoprire e a far vivere il Vangelo con la purezza e la semplicità cui richiamava il Santo Gianelli:
“Fate le cose bene, poi lasciate che faccia Dio”



La meta educativa reinterpretata dai ragazzi di I liceo nell'ora di Religione